Dizionario affettivo della lingua ebraica

“Mia madre non parla né italiano né ebraico (questa dell’ebraico la dico così, a scanso di equivoci, perché molti quando sentono che sei ebreo non capiscono bene cosa vuol dire, e pensano che tu parli ebraico, anzi ‘ebreo’ o, a volte, ‘israeliano’): lei parla mammese, detto anche tampònico.”
La prima voce è  aba, papà, l’ultima  targùm, traduzione: ogni voce è un capitolo del romanzo, uno snodo affettivo della vita di Bruno, costretto a tradurre dal mammese per decifrare la realtà. Tra abbandoni difficili, calzini spaiati, piaceri e dispiaceri della carne, la storia di una vita e di un’epoca in cinquantaquattro voci.
Collana: miniMARCOS
Genere: Narrativa
Curatore:
Traduttore:
Illustratore: Lorenzo Lanzi
Prezzo: 10,00 €
Pagine: 400
EAN: 9788871687445
Data di uscita: 28/01/16

Start typing and press Enter to search

_
Responsive Menu Clicked Image