Folla sommersa

“La notte dopo l’esame del concorso sognai la mia cattedra, si chiamava Katy, la portavo in passeggiata e gli altri precari che incontravo la guardavano con invidia, qualcuno provava persino a circuirla. Ebbi ripetuti amplessi con la mia cattedra, nel sogno.”
Qualcosa preme verso il basso, schiaccia l’orizzonte e morde i giorni: fiumi che si gonfiano e spazzano via il paesaggio, franamenti, anonime tragedie quotidiane. La storia, umana e inumana, la cronaca impietosa, il ricordo e l’oblio si affrontano sotto un cielo plumbeo, pesante.
Come un coro sommesso, molte voci si levano dal disastro contemporaneo, corpi sfiniti si alzano in piedi, guardano verso l’alto, verso le nuvole che a tratti si squarciano, anche solo per un istante. Appare la vastità di uno spazio, un po’ di forza. Una speranza, forse, come il volo di due alianti sopra Lione, il respiro profondo dei nostri anni disorientati. Lo sguardo misterioso di un animale, la corsa a perdifiato di un bambino: oggetti quasi stellari, presenze.
La poesia, in questo nuovo libro di Pusterla che assume il tono di un ampio recitativo, cerca il suo cammino faticoso in mezzo alla folla degli esseri umani: volti senza volto, non ancora del tutto sconfitti, mani. Le parole cercano la materia delle cose, la luce che rade il mondo e lo rivela, l’eco di un canto forse impossibile a cui non possiamo rinunciare.
Collana: Gli Alianti
Genere: Poesia
Curatore:
Traduttore:
Illustratore:
Prezzo: 14,00 €
Pagine: 174
EAN: 9788871683966
Data di uscita: 01/04/04

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca

_
Responsive Menu Clicked Image