Kismet

“Io mi figuravo già i due ricattatori che entrano nel ristorante, sentono pietosi richiami sullo sfondo, aprono di colpo l’armadio e si trovano di fronte due imbecilli, cioè noi, con le gambe e le braccia incastrate mentre tentiamo di passare al contrattacco. E mi figuravo anche la faccia del povero Romario, titolare del Saudade, che ci aveva implorato di difenderlo.”
Francoforte, nel profondo rosso del quartiere a luci rosse: i ceffi spietati del sedicente Esercito della ragione seminano il panico fra i commercianti. Un detective spaccone e low cost, Kemal Kayankaya, e un coriaceo boss di gelaterie ambulanti, Slibulsky, tentano di proteggere Romario, immigrato brasiliano proprietario di un ristorante etnico, il Saudade.
Quando si presentano da Romario per riscuotere una cifra allucinante, i due malviventi vengono stesi in un bagno di sangue. Ma per i tre superstiti, è l’inizio dell’inferno. Dietro il fantomatico Esercito c’è un gruppo di nazionalisti croati ben infiltrati nel mondo industriale e nelle istituzioni di Francoforte.
Destreggiandosi fra feste “birra e gelati” in casa Slibulsky, funzionari comunali corrotti e viscidi industriali del settore alimentare, Kayankaya si imbatte in una tenera ragazzina croata che di garantito, nel proprio destino – Kismet – avrebbe solo il bordello…
Conflitti etnici, traffico di documenti falsi e anime, braccianti, armi, ragazzine: Kismet è una ricognizione alla stricnina in una delle più ricche e tremende metropoli europee. Scherzando, questo romanzo fa terribilmente sul serio.
“Kayankaya si destreggia fra un nido di vipere e l’altro creando un’atmosfera dall’inimitabile sapore amaro”.
Kirkus Reviews
Collana: Gli Alianti
Genere: Narrativa
Curatore:
Traduttore: Lisa Scarpa
Illustratore: Lorenzo Lanzi
Prezzo: 15,00 €
Pagine: 272
EAN: 9788871685007
Data di uscita: 22/01/09

Start typing and press Enter to search

_
Responsive Menu Clicked Image