Le cose senza storia

“Lascia macchie verdastre/ accetta di non definirsi: sughero/ e mollusco un’acqua torbida, densa. / Ogni girino, ogni larva. / Polvere, sottobosco. Ha tempi lunghi, / prepara la foresta”.
Gli oggetti dimenticati in giardino attirano a uno scavo, alla scoperta.
E mentre qualcuno se ne va, perché non ha più senso rimanere, perché le cose sembrano non avere più significato né storia, qualcuno si aggrappa alle parole, alla loro forza immane, perché sono uniche e non si possono rubare.
C’è sempre un tuono, un rumore cupo di fondo, nel racconto di queste poesie, ma accanto a essi ci sono suoni e colori positivi, aria, mare, molti bambini che giocano. Bambini che escono dalla preistoria di silenzi, di grida, di brucianti scoperte, e cercano un senso. Cosa trovano? Sono di fronte alle cose, e le cose li osservano. Vogliono essere, fortemente. E le cose e il mondo rispondono con la stessa energia, moltiplicando come un’eco il desiderio dei bambini.
Con la grande limpidezza di sempre, Pusterla attraversa dramma e speranza con pensieri e immagini forti, alternando denuncia, sogno, infanzia, assurdità.
Collana: Gli Alianti
Genere: Poesia
Curatore:
Traduttore:
Illustratore:
Prezzo: 15,00 €
Pagine: 128
EAN: 9788871681153
Data di uscita: 26/04/07

Start typing and press Enter to search

_
Responsive Menu Clicked Image